dfg

Foto di famiglia: perché fare un servizio fotografico tutti insieme?

I nostri smartphone ogni giorno scattano qualche foto in più e la galleria si affolla di sorrisi, ricordi e persone. E tra tutti questi scatti si confondono quelli della tua famiglia e di tuo figlio che cresce ogni giorno di più.

Eppure chi di noi non ha mai sfogliato un album di famiglia sorridendo, con la mente persa tra eventi e sentimenti? Quell’album che veniva passato di mano in mano, conservato gelosamente dai nonni e i genitori…i tempi cambiano, penserete. Ma le emozioni di una foto no, quelle rimangono immutate e se un file digitale può andare facilmente perso, una stampa invece è per sempre.

La pensavano già così nel 1800, quando i ritratti di famiglia da dipinti si trasformarono in fotografia!

foto di famiglia

Ritratti di famiglia e fotografia: un po’ di storia

Il ritratto fotografico nasce come un’alternativa al ritratto pittorico, una versione più accessibile ma con la stessa funzione: quella di rendere eterne persone, sentimenti e legami.

A metà del 1800 i ritratti di famiglia in foto vengono stravolti da un’idea unica: nascono le “photo-carte de visite”, un’invenzione che da vita ai primi album di famiglia! Si potevano scattare fino a 8 piccole foto da attaccare su un unico cartoncino, questo permetteva di abbattere i costi di produzione e rendeva la fotografia accessibile a tutti.

Una riunione di famiglia, una festa, un’occasione particolare diventavano così momenti da ricordare attraverso la fotografia. Certo i tempi di posa erano lunghi, le pose erano fisse, quasi innaturali e gli oggetti di scena assumevano un’aspetto importante quasi quanto le persone ritratte.

Infatti, posare per un ritratto di famiglia significava sfoggiare il vestito migliore, i gioielli più preziosi, e gli oggetti più rappresentativi dello status sociale, come sigari, cappelli e guanti!

Con il tempo le pose sono diventate più studiate per valorizzare l’espressività delle persone ritratte e mettere in luce l’estro creativo e l’anima del fotografo.

È così che si apre la strada al concetto di composizione fotografica che oggi è alla base di ogni buon servizio fotografico di famiglia!

Foto di famiglia: il mio stile

Se oggi scattare un selfie è qualcosa che facciamo tutti i giorni, ancora abbiamo timore nello stare in posa davanti all’obiettivo di un fotografo. Molti clienti quando si rivolgono a me per il servizio fotografico di famiglia mi dicono che non sono fotogenici, che non sanno stare in posa, che non sanno come comportarsi sul set. E lo capisco, perché mettersi in posa significa esporsi all’occhio di un’estranea.

Per questo non ti chiederò di metterti in posa ma semplicemente di vivere l’esperienza del servizio fotografico come un momento di divertimento insieme, trascorso con tutta la famiglia. Che sia presso il mio studio di Mirano o in una location all’aperto tra Venezia, Treviso e Padova, quello che ti chiederò è di giocare con i tuoi bambini, correre, ridere, divertirti in modo spontaneo.

Solo così posso catturare lo sguardo d’amore di un genitore verso i figli, la complicità tra moglie e marito, il gioco e il coinvolgimento dei più piccoli: in un’unica parola il vostro legame!

È così che nasce quell’empatia tra fotografo e famiglia che mi permette di scattare foto che siano lo specchio del vostro amore, in cui possiate riconoscervi senza imbarazzo e che possano diventare un album fotografico da mostrare ad amici e parenti.

Contattami per prenotare il tuo servizio fotografico in famiglia.

CONTATTI

EMAIL E WHATSAPP